Istituto Suore di Carità S. Maria (del Buon Consiglio)

Istituto Suore di Carità S. Maria (del Buon Consiglio)

madre1 L’Istituto delle Suore di Carità di Santa Maria fu fondato a Torino il 3 maggio del 1871 dalla Serva di Dio Madre Maria Luisa Angelica Clarac, già figlia della Carità di San Vincenzo di Paoli (nata a Auch, Francia il 6 aprile del 1817, morta a Torino, Moncalieri il 21 giugno 1887). La congregazione è di diritto pontificio e di vita apostolica.

Il carisma dell’Istituto, realtà dinamica che sprigiona energie sempre nuove al servizio della missione profetica, è duplice: lo spirito di carità materiale e spirituale di San Vincenzo, e la speciale animazione apostolica a favore della gioventù, ispiratasi alla scuola di San Giovanni Bosco, sua guida nelle ore decisive e difficile della vita. Esso orienta e anima la famiglia religiosa a quelle scelte che le Suore di Carità di Santa Maria devono compiere nell’attuale contesto storico, secondo le direttive del magistero della Chiesa. L’evangelizzazione e l’attività apostolica sono svolte nello spirito di umiltà, semplicità e carità presenti in Italia, Canada, Argentina, Messico, Stati Uniti, India, Cile, Ecuador, Peru.

madre2

"Il 2 luglio 1879, la Serva di Dio Madre Maria Luigia Angelica Clarac, parte da Torino con quattro consorelle per la fondazione di Grottammare. Qui col suo stile vivace, essenziale, popolare apre la scuola Materna, laboratorio, orfanotrofio, e visita a domicilio ai ciechi, alle famiglie bisognose, ai preti poveri, ai nobili decaduti. Lei rimase otto mesi e alle prime quattro suore se ne aggiunsero altre. Era diventata come una colonia amata.”

Attualmente la attività apostolica in Grottammare si svolge nella scuola Materna, nella Casa di Riposo per anziani e nella Parrocchia San Pio V.

Movimento delle Vedove Coro Parrocchiale